RACCONTO. Un caso


Racconti

Però c’era una cosa, il giovane, il tipo. Ho una certa sensazione, in ogni singolo capello. L’ho da quando ha messo in moto, era stato lì. “Fammi un favore, mi puoi dare il tuo numero di cellulare?” No, lascio la faccenda girare, scuotendola servirà per lo più per nutrirsi di priorità. A quel punto, per […]

14 Novembre 2016

RACCONTO. Charles


Racconti

Un piccolo peschereccio galleggiava solitario nel mare intorpidito, avvolto nella nebbia. Sembrava che volasse, in un unico bagliore grigio. In quell’atmosfera surreale, il porto s’intravedeva con i suoi muri giganti, che lo proteggevano dal mare, illuminato da lampioni tremolanti e dai piccoli fari delle enormi gru arancioni. Charles si strinse nel suo cappotto nero e […]

9 Settembre 2015

RACCONTO. I Quadri dei santi (PARTE 1)


Racconti

Quando Suor Giulia si svegliò, guardò istintivamente l’orologio appeso alla parete, erano le dieci e mezzo. Qualcuno bussava con tutta l’energia che aveva in corpo alla porta del convento e lei, per non svegliare le altre suore, decise di andare ad aprire senza far rumore.

7 Settembre 2015

RACCONTO. Aveva deciso di mollare finché era in tempo


Racconti

Non avevo fatto ancora in tempo a raccontare a tutti il mio ultimo esame che ero di nuovo davanti la porta d’ingresso della facoltà. Circa due anni prima, settimana più settimana meno, ero appena uscito dallo studio del professore di filologia, che mi aveva rimandato prima dell’estate. Mi aveva rifilato un ventuno, un colpo di […]

5 Giugno 2015

La partita di Ilario. RACCONTO


Racconti

  In questi giorni in cui il gioco del calcio è minacciato da notizie che non fanno altro che offuscare la sua bellezza volevo proporvi questo racconto, in cui il protagonista è il Calcio, con la C maiuscola, che si gioca con la palla e la passione.  Il campo era un’ immensa distesa di mattonelle, simili […]

29 Maggio 2015

Ti dico che sei morto. RACCONTO


Racconti

Ho aperto il portone di casa al signor Kite alle tre e venti di pomeriggio. É entrato come tutti i giorni con la solita richiesta: “Hai un tubetto di dentifricio in più?”, poi si è seduto in cucina e gli ho offerto il solito thè al limone, accuratamente preparato mentre lui caricava il tabacco nella […]

23 Maggio 2015